Immacolata “ricca” all’ippodromo di Agnano

Due grandi premi di trotto hanno distribuito premi per circa 500mila euro

Due grandi premi nella giornata festiva dell’Immacolata ad Agnano trotto che hanno distribuito premi al traguardo per 500mila euro, mettendo a confronto le speranze del futuro con i 2 anni indigeni maschi e femmine nel gran premio Allevamento Mipaaf e filly. “L’allevamento italiano dei trottori è ai massimi livelli mondiali” ha dichiarato Luca D’Angelo amministratore Ippodromi Partenopei. “Nel Royal Mares Sharon Gar ha siglato il record della corsa e Bristol Cr, nel gran premio Mipaaf, ha vinto in 14.3 sul doppio chilometro, cavalli davvero forti che possono competere a tutti i livelli e che confermano il progredire del miglioramento della razza italiana“. Emozioni in pista e festeggiamenti per la vittoria del beniamino di casa, il cavallo napoletano Bristol Cr, a segno nella prova “open” di gruppo 1, guidato da Gaetano Di Nardo per i colori Di Nunzio Squeglia, allenato da Sabatino Bevilacqua e allevato dall’Azienda Agricola Della Cimarosa di Mario Sirtori. “Bristol Cr è un cavallo che risponde se glielo richiedi altrimenti si risparmi metro per metro” ha commentato il driver Di Nardo in premiazione. “Dopo l’errore di Guzzinati sono passato e Bristol quando ha un cavallo a destra resta concentrato e rende al massimo, se fosse stato in testa da solo avrei avuto qualche problema”.Tra le femmine si è imposta Buena Suerte Bi con l’ottima guida di Vincenzo Piscuoglio dell’Annunziata in 1.14.9 sul miglio, per i colori della scuderia allevamento Free Way 2001 di Giuseppe Auriemma, il training di Tiberio Cecere e l’allevamento Biasuzzi. Trofei d’onore consegnati dai dirigenti di Agnano Luca e Marco D’Angelo, dai rappresentanti Anact (allevatori) Valter Ferrero e Antonio Diana, e da Francesco Gragnaniello per l’Unione Proprietari Trotto.