Social marketing, l’agenzia napoletana Agrelli&basta prima all’Openart Award

E’ ancora una volta la Agrelli&Basta, l’agenzia fondata dal pubblicitario napoletano Claudio Agrelli, a mettersi in evidenza in un contest nazionale tra big del settore, premiata al PAN con il primo premio dell’OpenArt Award a seguito di una selezione che ha visto in gara ben 150 campagne di Social Marketing a cura di competitor sia italiani che stranieri visto anche l’alto prestigio riconosciuto nel settore alla manifestazione patrocinata non a caso dalla Commissione Europea, dal Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Regione Campania e dal Comune di Napoli e per di più insignita dalla  medaglia del Presidente della Repubblica.

Merito, stavolta, della campagna di social marketing “Car-masutra” ideata per “Quick – No Problem Parcking” nel 2014, nella quale automobili intente a trovare parcheggio per strada inventavano le posizioni più stravaganti. Un’idea ancora una volta accattivante e corredata da una serie di post che richiamavano al caos cittadino delle grandi metropoli, in cui ci vuole spesso davvero tanta fantasia per trovare un posto per parcheggiare: ironica, stilosa e virale insomma, come hanno è stata definita la campagna dai creativi che componevano la giuria.

“Colpire, divertire, senza invadere. Sì, perché la bacheca del social è un luogo virtuale, ma anche molto personale, in cui siamo noi a selezionare cosa ci interessa vedere ed è infatti l’interazione del pubblico il vero obbiettivo  della nostra formula Bastaparola che ha avuto così successo tra le imprese” ha spiegato al termine della premiazione il direttore creativo Claudio Agrelli, che non bastasse appena pochi giorni fa ha presentato all’EXPO di Milano il libro “Partenope, Another way to see Naples” (Rubbettino Editore), in cui tra meravigliose immagini di Napoli spiccano le storie di imprenditori, manager e professionisti del calibro di Paolo Scudieri, Vincenzo Onorato, Antonio Giordano e Armando Brunini.